Attualità
06 novembre, 2019

Consulenza giuridica e sostegno alle/ai professioniste/i (anche giuriste/i)

In Svizzera, le mutilazioni genitali femminili sono vietate e punibili. Ma questo come viene realizzato nella pratica? Qual è la situazione nel contesto della protezione dell’infanzia? Per qualsiasi questione giuridica, la nostra rete offre consulenza e sostegno alle/ai professioniste/i (anche giuriste/i) e alle persone interessate.

Il Codice penale svizzero vieta le mutilazioni genitali femminili (art. 124 CP). A febbraio 2019, il tribunale federale ha confermato per la prima volta una condanna penale di una corte cantonale.

Tuttavia, il divieto non è facile da attuare nella pratica. Al di là del diritto penale, le professioniste e i professionisti confrontati al tema delle FGM/C devono affrontare anche questioni giuridiche relative alla protezione dell'infanzia, al diritto d'asilo, all’aiuto alle vittime, ecc. Per questo la Rete svizzera contro le mutilazioni genitali invita giuriste/i, avvocate/i e altre/i professioniste/i a richiedere l’esperienza della rete su queste questioni. 

Al contrario, la rete è molto interessata a ottenere indicazioni su casi giudiziari verificatisi in Svizzera e all'estero.

Contatto: info@mutilazioni-genitali-femminili.ch

 

Consulenza giuridica e sostegno alle/ai professioniste/i (anche giuriste/i)

Documenti/Link