Attualità
25 giugno, 2019

Canton Berna: passi in avanti con la Convenzione di Istanbul

All’inizio del 2019, il Gran Consiglio del Canton Berna ha accolto il postulato che obbliga il Consiglio di Stato ad analizzare accuratamente l’attuazione della Convenzione di Istanbul a livello cantonale. Anche le mutilazioni genitali femminili FGM/C rientrano nel campo d’azione di questa convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.

La Rete svizzera contro le mutilazioni genitali femminili è molto soddisfatta che il postulato costringa il Canton Berna ad analizzare l’attuazione dei quattro pilastri della Convenzione di Istanbul* –prevenzione della violenza, protezione delle vittime, perseguimento penale e approccio coordinato e integrato – e a definire le misure necessarie per ridurre la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Le mutilazioni genitali femminili sono una forma di violenza esplicitamente menzionata nella Convenzione di Istanbul. 

La Rete svizzera contro le mutilazioni genitali femminili opera a livello interregionale e se necessario mette a disposizione del Canton Berna le proprie competente in questo ambito. È inoltre membro della Rete Convenzione Istanbul.

* Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Ulteriori informazioni più in basso.